REGOLAMENTO SPEED CHALLENGE
EXTREME COWBOY

 

2017



PREMESSE


L’associazione SPEED CHALLENGE Association Italy organizza eventi di Extreme Cowboy, una specialità equestre western nella quale i binomi si impegnano ad affrontare tracciati di natura tecnica abbinati a percorsi di velocità.




ISCRIZIONI


Per accedere al campo di gara i cavalieri devono preventivamente procedere all'iscrizione.

Le iscrizioni si chiudono mezz'ora prima dell’inizio della competizione.

I concorrenti devono essere in possesso di patente equestre in corso di validità e la devono esibire su richiesta dell’organizzazione.

I cavalieri devono essere regolarmente iscritti all'Associazione Speed Challenge Association Italy.

I cavalli devono essere accompagnati dal passaporto sanitario ed essere in regola con il cogging test.

È a discrezione del veterinario di servizio eseguire opportuni controlli su passaporti sanitari, documenti di trasporto ecc.

Dopo la chiusura delle iscrizioni, la rinuncia alla partecipazione di un concorrente non da diritto alla restituzione dell’iscrizione. L’ordine di partenza rimane invariato, al concorrente rinunciatario è attribuito un no-time.

L’iscrizione all’evento implica l’accettazione del presente regolamento e del tracciato di gara.



CATEGORIE


I cavalieri sono necessariamente divisi per categorie e il percorso può subire delle varianti fra le diverse categorie.

Ciascuna categoria ha una propria classifica.

Le categorie ammesse sono indicate nell’allegato al presente regolamento.




REGOLE DI COMPETIZIONE


È a discrezione dei giudici e/o del veterinario di servizio non ammettere un cavallo in condizioni non idonee ad affrontare il percorso di Speed Challenge Extreme Cowboy.

Il cavaliere deve presentarsi nel campo gara, dopo specifica chiamata, entro e non oltre i due minuti dalla stessa, pena l’eliminazione.

In caso di difficolta, cavallo e cavaliere, possono essere accompagnati fino al cancello di entrata.

I concorrenti di alcune categorie (vedi allegato), devono essere accompagnati nel precampo e sino alla linea di partenza, ma solo da un istruttore abilitato o, nel caso di un minore, da un genitore in possesso di patente equestre in corso di validità.


Alla chiamata, il concorrente non può entrare in campo al galoppo.

In casi particolari un cavaliere può entrare a piedi con il cavallo alla mano, previa autorizzazione del giudice di gara. 


All’ingresso e all’uscita del percorso è posta una fotocellula per la misurazione del tempo che il binomio impiega per completare il percorso.


Il percorso si articola in una serie di ostacoli di diversa tipologia e difficoltà posti a discrezione dell’organizzazione.

La mappa del percorso è esposta in segreteria in fase d’iscrizione.


In base alla difficoltà, a ogni ostacolo è attribuita una penalità espressa in secondi. L’errore nello svolgimento dell’ostacolo fa si che in fase di computo del tempo totale, la penalità è sommata al tempo impiegato per completare il percorso.


Il concorrente che abbandona il campo prima di aver completato il percorso ottiene un no-time.

Il concorrente deve affrontare gli ostacoli nell’ordine stabilito dall’organizzazione.

Il percorso è ritenuto valido se il binomio ha affrontato tutti gli ostacoli.


Un concorrente che omette per errore un ostacolo può tornare indietro ad affrontarlo. Nel caso in cui abbia già iniziato l’ostacolo successivo al termine del medesimo, deve tornare indietro ad affrontare l’ostacolo mancante. Al termine del quale deve continuare con il percorso regolare.


Ove tecnicamente possibile il cavaliere può compiere più tentativi. Dopo trenta secondi il giudice di gara segnala al cavaliere di procedere con l’ostacolo successivo. Sarà conteggiata la penalità dell’ostacolo non superato.


Al concorrente che rimane sul percorso senza avanzare verso il completamento del medesimo per più di due minuti è attribuito un no-time e deve abbandonare il campo di gara.




CONCORRENTI MINORENNI


Nel caso in cui il concorrente sia minorenne, il genitore/i o i loro designati si assumono tutte le responsabilità derivate dalla partecipazione a un evento Speed Challenge Extreme Cowboy.




ABBIGLIAMENTO


E’ fatto obbligo a tutti i concorrenti, rispettare lo stile western sia nell’abbigliamento del cavaliere che per i finimenti del cavallo.Per il cavaliere è fatto obbligo di indossare un abbigliamento in stile western. Camicia a maniche lunghe infilata nei pantaloni e abbottonata fino al penultimo bottone e con i polsini allacciati, jeans, cappello a falde larghe, cintura e stivali western. 

E' fatto obbligo di indossare il cappello durante lo svolgimento della gara. Per i cavalieri sotto i diciotto anni di età è fatto obbligo l'uso del caschetto di protezione e del corpetto protettivo.

L’uso del corpetto protettivo e del caschetto è facoltativo per i concorrenti maggiorenni.

La perdita del caschetto protettivo, altro indumento o parte delle attrezzature, durante la gara, tali da compromettere stabilita e/o sicurezza del cavaliere, determina l’eliminazione dalla gara in corso.

La perdita del cappello non genera penalità alcuna.

E' ammesso l'uso del frustino e degli speroni. Per alcune categorie (vedi allegato) è consentito solo l’uso degli speroni a goccia. Tuttavia l'uso eccessivo del frustino o degli speroni, potrà essere punito con l’eliminazione.

Gli istruttori / genitori che dovessero accompagnare il cavaliere all'interno del campo gara, dovranno attenersi alle norme che ne regolano l'abbigliamento, pena l’eliminazione del concorrente.




PUNTEGGI


Vince il concorrente che totalizza il minor tempo totale. Il tempo totale è determinato dalla somma del tempo impiegato per completare il percorso più le eventuali penalità assegnate.

Le penalità sono conteggiate in secondi.




VERIFICA DEL PERCORSO


Prima dell’inizio dell’evento, alla chiamata dei giudici, i concorrenti possono verificare il percorso. I cavalli non sono ammessi durante il sopralluogo. Non è consentita nessuna prova prima o durante l’evento.

In quest’occasione sono ripassati gli ostacoli e il regolamento.

Solo ai concorrenti e ai loro istruttori è consentito porre domande sugli ostacoli o sulle regole del percorso.

E’ responsabilità del concorrente comprendere appieno il regolamento, gli ostacoli e il loro ordine prima dell’inizio dell’evento.




ORDINE DI PARTENZA


Al momento dell’iscrizione è consegnato al concorrente un contrassegno numerato da esporre in modo ben visibile durante l’esecuzione del percorso. 




RIPETIZIONE DEL PERCORSO


A discrezione dei giudici a un concorrente può essere concessa la ripetizione del percorso all’occorrere di problemi tecnici o di una distrazione esterna non imputabile al binomio tale da pregiudicare il completamento del tracciato. In caso ciò avvenga, il concorrente deve chiedere ai giudici una ripetizione del suo percorso prima di uscire dal campo. Se un re-ride è concesso, il cavaliere ripete il percorso dopo l’ultimo concorrente e il tempo inizialmente ottenuto è annullato.


Le decisioni dei giudici in merito alla ripetizione del percorso sono insindacabili e non appellabili.




PENALITA’ E VALUTAZIONI


Per no-time si intende che il tempo ottenuto dal concorrente verrà annullato.

Al concorrente che riceve una squalifica, verrà invalidata la gara. Non sarà possibile disputare altre gare nella giornata. I tempi realizzati prima della squalifica saranno ritenuti validi.


Non sono tollerati comportamenti che pregiudicano il benessere del cavallo.


I giudici possono squalificare un partecipante senza dover fornire notifica o giustificazione per quello che ritengono sia un abuso sull’animale o un’infrazione al presente regolamento o il mancato rispetto delle norme di sicurezza.


E' vietato colpire il cavallo, con la frusta, le mani o le gambe, davanti alla linea del sottopancia, sia volutamente sia accidentalmente, pena l’eliminazione.

Non possono essere usati aiuti esterni di altre persone, quali spinte, frustate pena l’eliminazione.

E' vietato usare violenze o maltrattamenti al cavallo, pena l’eliminazione.

E' vietato competere sotto l'influenza di droghe, bevande alcoliche o comunque in condizioni fisiche non idonee, pena l’eliminazione.

E' vietato utilizzare sistemi elettronici atti a influenzare il funzionamento delle fotocellule, alterando così il risultato ottenuto dal binomio in gara, pena l’eliminazione.


Il cavaliere può, dopo comunicazione al direttore di gara, montare a cavallo nel precampo.


Non sono tollerati comportamenti irrispettosi, linguaggi scurrili o atteggiamenti negativi nei confronti del pubblico presente, dei giudici di gara e del comitato organizzativo; in nessun modo è tollerata la mancanza di etica sportiva e comportamentale, pena l’eliminazione.


Le decisioni prese dal direttore di gara sono insindacabili e incontestabili.

Eventuali reclami devono essere presentati alla commissione dei probiviri, i quali, dopo le debite considerazioni, formulano le loro decisioni finali in affiancamento al consiglio dei giudici. Tali decisioni sono inappellabili.




PREMIAZIONE


Al termine dell’evento per ogni concorrente sono sommate le penalità al tempo impiegato per completare il percorso. È quindi redatta una classifica per ogni categoria di concorrenti.

In caso di parità di tempo totale vince il concorrente che ha ottenuto un minor numero di penalità.

In caso di ulteriore parità i concorrenti eseguiranno un re-ride per definire la posizione in parità.

Secondo il numero di partecipanti per ogni categoria sono premiate le posizioni che hanno totalizzato il tempo minore. Il numero di posizioni da premiare in ogni categoria è stabilito sulla base del numero di partecipanti alla categoria in oggetto.




DIMENSIONE CAMPO GARA


Il campo di gara è strutturato considerando la sicurezza dei concorrenti e dei cavalli. Le dimensioni e la forma possono variare da evento a evento.




 

ALLEGATO N.1 AL REGOLAMENTO

SPEED CHALLENGE

EXTREME COWBOY

Rev. 7



I concorrenti nelle gare di Speed Challenge Extreme Cowboy sono suddivisi in categorie.

Al fine di stabilire la categoria di appartenenza, fa fede l’età anagrafica del cavaliere al momento dell’iscrizione.

Ogni categoria da luogo ad una propria classifica ed una propria premiazione.

YOUTH

Categoria aperta ai cavalieri sino al diciottesimo anno di età compiuto.

I concorrenti devono essere accompagnati nel precampo e sino alla linea di partenza, ma solo da un istruttore abilitato o da un genitore in possesso di patente equestre in corso di validità.

I cavalieri appartenenti a questa categoria possono indossare solo speroni a goccia.


OPEN

Aperta a tutti i concorrenti.